#B2M – Sconfitta al tie break a Pomigliano

Tabellini:

Elisa Volley Pomigliano D’Arco NA 3 – 2 Prisma ASEM Bari (20-25, 25-21, 28-26, 21-25, 15-9 )

Pomigliano: Piglia 0, Iadevito 7, Flaminio 13, Ardenio 15, Cicatiello 14, Colella 7, Alfiero (L1), Cervellera 6, Del Mastro 2, Minieri ne, Vitale ne, Purgatorio ne, Lauro (L2) ne.

all. R. Guerra – vice all. F. D’Amore

Bari: Lomuto 3, Mancini 22, De Tellis 10, Martielli 17, Di Gregorio 3, Ruggiero 14, Dammacco (L), Stigliano 0, Pagano 0, Incampo 2, Santoro 2, Dellino ne.

all. F. Valente

Arbitri: Feo Pietro (Avellino), Giova Andrea (Avellino)

Note: errori al servizio Pomigliano 16 / Bari 16; muri punto 8/12; aces 3/7. Durata set: 27’, 30’, 34’, 27’, 17’.

 

Inizia con una sconfitta al tie break, il cammino della Prisma ASEM Bari nel campionato di B2 Maschile. Gli uomini di mister Valente al termine di un match tirato, caratterizzato da alti e bassi, cedono ai padroni di casa dell’Elisa Volley Pomigliano, squadra ordinata e tenace, che con grande grinta ha risposto colpo su colpo ai baresi. Beffarda la conclusione del terzo set, con l’ASEM che spreca un vantaggio di 19-24 perdendo 28-26. Una partita non del tutto negativa, a partire dal punto ottenuto in classifica, con la squadra che ha mostrato ampi margini di miglioramento.

LE FORMAZIONI: Mister Valente vara il primo 6+1 della stagione con Lomuto in regia e Mancini sulla diagonale, De Tellis – Martielli in banda, Di Gregorio Ruggiero al centro con Dammacco libero.
Mister Guerra schiera il suo Pomigliano con Piglia regista, Iadevito opposto, Ardenio e Flaminio laterali, Cicatiello e Colella centrali, Alfiero libero.

PRIMO SET: Mancini segna il primo punto della stagione. Numerosi errori per parte, l’avvio premia i padroni di casa sul 6-3. Flaminio vincente in pipe ed è 8-3 per Pomigliano al primo time out tecnico. Mancini buca il muro locale, Ruggiero mura al centro, Lomuto con l’ace: reazione Prisma per l’8-6. Ancora problemi al servizio per l’ASEM, il ritardo è di tre lunghezze. I locali sprecano quattro azioni consecutive: rimonta e vantaggio ospite sul 13-14. Pomigliano si esalta in difesa, De Tellis gioca col muro due volte: 15-16 alla seconda sospensione forzata. Si gioca sul filo dell’equilibrio, Mancini è ispirato per il 18-20 cui segue il time out di mister Guerra. Meglio i baresi nel finale (20-23), entra Santoro per alzare il muro. Flaminio sbaglia, primo set point per Prisma: Martielli chiude a muro per il 20-25.

SECONDO SET: Apre il muro di De Tellis, risposta pronta del Pomigliano con il muro ed il lob di Cicatiello (4-1). Sono i locali a condurre nella seconda frazione, avanti sul 6-2 e poi sull’8-3 con un colpo elegante di Colella. Martielli rompe l’inerzia favorevole ai locali prima con un diagonale stretto, poi con l’ace (10-6). Difficoltà di reazione per i baresi, per i padroni di casa il vantaggio segna il più sette (14-7). Sul 17-9 sostituzione ordinata da mister Valente che si gioca la carta Incampo. Accenni di rimonta per i baresi grazie ai colpi di Martielli (19-14) e time out discrezionale per mister Guerra. Ancora Martielli dal servizio punisce la ricezione locale due volte per il 20-17. Muro di Lomuto, ASEM che si rifà sotto sul 21-19. Sul 23-21 il primo tempo di Cicatiello segna il primo set point per i padroni di casa: l’attacco out di Incampo consegna il pareggio al Pomigliano.

TERZO SET: Equilibrio in apertura, l’errore dai nove metri del Pomigliano conferma la parità sul 4-4. Mini allungo per gli ospiti sullo spunto di De Tellis, 5-8 al primo time out tecnico. Botta e risposta tra le due formazioni, Prisma che continua a mantenere un vantaggio di quattro lunghezze sul 7-11. Si riavvicinano i padroni di casa cogliendo qualche passaggio a vuoto dei baresi, il muro di Ruggiero ristabilisce le distanze (13-16) al secondo time out tecnico. Recupero clamoroso di Lomuto, errore di Ardenio: è 15-21 per Prisma. Ardenio interrompe una fase positiva per gli ospiti, poi sbaglia il servizio (19-24). Prisma spreca il primo set point, Flaminio ne annulla un altro. Sul 22-24, mister Valente chiama tempo. Il muro di Cicatiello riavvicina ancor di più i locali, Flaminio pareggia i conti. Ribaltamento di situazione, l’errore di Pomigliano vale il 25-25. Colella per il 26-25, Incampo pareggia i conti. Invasione a rete, Ardenio a muro completa la rimonta (28-26).

QUARTO SET: Partenza decisa del Pomigliano che è subito avanti 4-1. Mancini interrompe il buon momento dei locali per il 5-2. Ancora Mancini, l’ace di Di Gregorio e la parallela di De Tellis per il mini break barese (7-7). Ardenio porta avanti Pomigliano al primo time out tecnico. Si procede sul filo dell’equilibrio, Santoro rileva Di Gregorio. Dopo un piccolo allungo targato ASEM, Flaminio accorcia le distanze (12-15); Mancini buca il muro per la seconda pausa forzata. Errori dei locali, più cinque per Prisma (13-18). Due cartellini in rapida successione ai danni dei baresi, con punto di svantaggio annesso. Mancini con un pallonetto centrale segna il 17-22, Pomigliano risponde dal centro. Errore dai nove metri Pomigliano, 20-24. Lomuto smarca Mancini, glaciale nell’affondare la difesa locale (21-25).

QUINTO SET: Santoro confermato in campo, Martielli inaugura il decisivo tie break. Due muri di Ruggiero per lo 0-3 Prisma. Ruggiero – Martielli sugli scudi, ospiti avanti 2-5. Il muro di Ardenio e due errori baresi riportano in parità il punteggio. Pomigliano ribalta la situazione sull’8-5, per il cambio campo. Ritorna nel rettangolo di gioco Incampo al posto di De Tellis; accelerata dei padroni di casa che con un netto parziale avanzano sul 10-5, con mister Valente che ricorre al time out. Ruggiero risponde all’avanzata locale, ma il seguente errore dai nove metri riporta indietro i baresi. Il Pomigliano azzanna il parziale con gli ace del neo entrato Del Mastro, che procura i primi match point per i locali. De Tellis e Santoro ne annullano tre (14-9) con mister Guerra che ricorre al time out. Al rientro in campo Cicatiello pone fine al match (15-9).

POSTPARTITA Prisma che riposerà nella prossima giornata a causa del ritiro del Taranto che ha generato un turno di riposo nel calendario. Una pausa utile a riflettere sugli errori commessi e per perfezionare gli schemi in allenamento. Il prossimo appuntamento è fra due settimane, di nuovo in trasferta, sul campo della Pallavolo Andria.

 

asemvolley

Posted by asemvolley